Attività

Attività

Storia

By

Palazzo Forani fu costruito alla fine del secolo XVI dalla famiglia asprese dei Bruschi. Si trova a ridosso della parte settentrionale della cinta muraria del secolo XIII inglobando uno dei cinque torrioni rimasti dopo la parziale distruzione ad opera dei tedeschi nel 1945.

Il palazzo conta oltre cinquanta stanze e comprende al suo interno anche una cappella in cui venivano celebrate due messe al giorno.

All’ingresso del palazzo si trovano due statue rappresentanti due orsi che erano stati venduti dagli Orsini, importante famiglia guelfa, ai Bruschi dopo aver dismesso alcuni loro possedimenti nella zona di Collevecchio.

Nel 1781 il palazzo ospita per nove giorni il Cardinale Andrea Corsini (Firenze, 11 giugno 1735 – Roma, 18 gennaio 1795) durante una sua visita pastorale. Da allora la camera, arredata appositamente per l'illustre ospite, prende il nome di "Camera del cardinale".

Durante la dominazione napoleonica i Bruschi restaurano il palazzo secondo lo stile neoclassico: le quattro colonne doriche nell'ingresso, i ricchi stucchi decorativi, la galleria con volta e pareti dipinte, il rinnovo dell'arredamento con mobili e consolle in stile impero e le decorazioni alle pareti con papier peint tipicamente francesi.

Giuseppe Bruschi, sindaco di Aspra dal 1809, si schiera con la Repubblica Romana e con Napoleone entrando in conflitto il Papa.

Nel 1861 il Palazzo e le terre vengono vendute da Giuseppe Bruschi a Filippo Pompili, padre di Erminia Pompili e alla sua morte passano per eredità alla moglie Anna Ludovisi e alla figlia Erminia Maldura. Il marito di Erminia, Costante Maldura, ne divenne quindi amministratore.

Nel 1871 Costante Maldura, acquista una delle due pregevoli statue romane rinvenute a Paranzano. La statua venne poi venduta al Museo di Copenaghen, ma prima della vendita venne fatto un calco, ancora presente nello scalone del Palazzo.

Alla fine del secolo XIX il palazzo e le proprietà passano per eredità alla figlia primogenita di Erminia e Costante Maldura, Elena Maldura, che non aveva figli. La sorella, Elvira Maldura si sposò invece con l’avvocato Polidori e la figlia, Maria Mercedes, sposata con Luigi Forani, ebbe due figli, Giuliana e Marcello. Elena Maldura nel 1929 lasciò quindi tutti i possedimenti ai figli della nipote Mercedes, Giuliana e Mercello, che all’epoca erano ancora minorenni e così il padre, Luigi Forani, ne divenne il tutore apportando delle ristrutturazioni al Palazzo.

La madre di Elena, Erminia Maldura, era una pittrice dilettante, i cui quadri floreali sono ancora presenti in alcune stanze del palazzo.

Luigi Forani nel 1935 cura una nuova ristrutturazione interna del Palazzo e realizza un parco collinare in cui molte specie vegetali tipiche del clima mediterraneo sostituirono secolari ulivi. Viene anche costruita la strada carrozzabile per l'accesso al palazzo dal lato nord-ovest. Nel 1944-1945 Luigi Forani viene eletto sindaco si Casperia.

Alla fine degli anni sessanta, Giuliana Forani, che passava lunghi periodi di vacanza a Casperia, ristruttura i magazzini situati tra il torrione e il palazzo trasformandoli nella sua residenza estiva, più comoda e semplice rispetto al palazzo.

A novembre del 1998 i possedimenti di Giuliana Forani, che non aveva figli, passarono per successione alla cugina Antonietta Forani e nel 2010 il Palazzo e le terre passarono per eredità alle tre figlie, Carla, Alessandra e Anna Santarelli Forani. Nel 2002-2003 è stata effettuata la ristrutturazione del torrione medioevale e dei locali degli ex magazzini, ora adibiti a B&B. Nel 2004 la vecchia scuderia, dove sono ancora presenti le mangiatoie appese alle pareti, venne invece trasformata in sala per eventi e per lo yoga, mentre il vecchio magazzino dove veniva conservato l’olio venne ristrutturato nel 2012 e da allora viene usato come ‘sala ristorante’ con i tipici orci che fanno ancora da sfondo. L’unità abitativa gli Archi, adiacente alla parte più nobiliare del palazzo, venne invece ristrutturata nel 2014 e annessa all’attività di B&B. Nel biennio 2016-2017 venne infine restaurata la sala delle Consolle di stile neoclassico.

 

More

Matrimoni

By

Le ampie stanze del Palazzo e il giardino in stile italiano si prestano per fare da sfondo a un matrimonio intimo, elegante e fuori dal tempo.

Matrimoni

More

Shooting e TV

By

Visite guidate

By

Due guide turistiche accreditate vi porteranno alla scoperta delle oltre trenta stanze di Palazzo Forani che mostrano una sovrapposizione dei diversi stili che si sono susseguiti dal 1500 a fine ‘900. Nel corso dei secoli, infatti, il Palazzo è passato nelle mani di quattro diverse famiglie (Bruschi, Petrocchi, Maldura e Forani) che hanno ammobiliato la residenza secondo lo stile delle propria epoca.
E’ così quindi che Palazzo Forani, come in un fil rouge, ci porta attraverso le varie epoche storiche permettendo un vero e proprio salto nel passato. Numerosissimi i riferimenti all’arte rinascimentale, all’art nouveau, allo stile impero, etc.

La storia di Palazzo Forani viene tenuta viva grazie all’interesse dei numerosi visitatori che dal 2015 hanno iniziato a prendere parte ai tour.

Le visite guidate vengono organizzate, in collaborazione con la Comunità giovanile di Casperia, in occasione delle feste del Paese. A richiesta si organizzano tour esclusivi per i gruppi che soggiornano nelle camere ristrutturate di Palazzo Forani.

Per informazioni contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

More

Arte

By

A settembre 2016 è stata realizzata la prima mostra all’interno della Torre medievale. Il progetto pilota, che si proponeva di approfondire la cultura giapponese, è stato calorosamente accolto dagli ospiti del Palazzo e dai locali che in numerosissimi hanno visitato le stanze della Torre.

Gli oggetti in mostra – souvenir e pezzi d’arte giapponese acquistati durante i viaggi della famiglia Forani in Giappone nella prima metà del ‘900 – sono serviti da spunto per approfondire diversi aspetti della cultura giapponese.

 

More

Teatro

By

In esclusiva per i nostri ospiti, Palazzo Forani diventa la scena teatrale dello spettacolo itinerante le Segrete Stanze realizzato dalla compagnia teatrale Maner Manush a cura di Cinzia e Andrea Lattari. 

Lo spettacolo, che stanza dopo stanza svela i segreti del Palazzo, coinvolge lo spettatore facendolo entrare sulla scena. E’ così che i cinque attori ci fanno tornare indietro nel tempo: ogni monologo è adattato con grande sensibilità alle stanze del Palazzo che sembrano quindi riprendere vita insieme a loro.

More

Yoga

By

In collaborazione con l’associazione di promozione sociale Yoga tra noi, Palazzo Forani ospita ritiri di Hatha Yoga, Vinyasa Flow e meditazione in un’atmosfera intima e accogliente tra i colli sabini.

L’ampio salone attrazzato – ricavato da una scuderia del XXIV secolo – ospita fino a venti praticanti che potranno utilizzare la shala a seconda delle loro esigenze.

yoga002

Yoga tra noi e Palazzo Forani ospitano i gruppi garantendo la massima flessibilità nell’organizzazione del ritiro. I praticanti potranno soggiornare a Palazzo Forani portando i propri insegnanti, oppure seguire le lezioni dei due insegnanti di Yoga tra noi (Laura Ruggiero e Michele Di Cristo) che vi seguiranno personalmente anche durante tutte le altre attività extra.

Le tre unità abitative – tutte provviste di bagno in camera, cucina e salottini in comune – ospitano fino a un massimo di 20 persone.

Attività pomeridiane:

Attività serali:

  • Relax nella sala Papier Peint di Palazzo Forani
  • Partite di biliardo nella sala biliardo del Palazzo

I gruppi potranno scegliere di mangiare indipendentemente nelle cucine delle tre unità abitative

oppure di condividere questo momento tutti insieme nella Sala Ristorante del Palazzo scegliendo, a piacere, tra menù vegetariani, vegani e senza glutine.

A tutti i praticanti del retreat, su richiesta, sarà inoltre offerta una visita guidata a Palazzo Forani e sconti sulle altre attività proposte da Forani ArtEventi.

More

Contattaci

Se desideri maggiori informazioni contattaci attraverso il modulo, ti risponderemo il prima possibile.

captcha
×

Log in